Skip links

Main navigation

serao-1904-retro
serao-1904-ante

Serao Matilde (1904)

250,00285,00

Matilde Serao (Patrasso 1856 – Napoli 1927) – scrittrice italiana.

DOCUMENTO:
Lettera manoscritta firmata MATILDE SERAO datata 8 luglio 1904, due pagine, rr. 45.

CONDIZIONI DEL DOCUMENTO:
Lettera piegata in 4, ottime condizioni. Pubblicata sul catalogo ‘Autografi Italiani dal 1800 al 2000”, a pagina 347.

RIFERIMENTI STORICI:
Interessante lettera a pochi mesi dall’inizio delle pubblicazioni del giornale “Il Giorno” di Napoli, fondato da Matilde Serao nel marzo del 1904. Lasciato il marito Edoardo Scarfoglio e “Il Mattino”, la Serao inizia una nuova avventura giornalistica diventando il primo direttore al femminile di un quotidiano italiano.

TESTO DEL DOCUMENTO:
“Illustre amico, volete gittare uno sguardo su questo programmuccio, con cui lanciammo il Giorno? Sono tre mesi e mezzo che il nostro caro giornale è uscito e, man mano, abbiamo cercato di avviare il programma giornalistico e politico, in ogni sua parte: il Giorno corrisponde, linea per linea, a quando promettemmo. Il suo successo è stato consolante: abbiamo già duemila abbonati, facciamo cinquemila lire di pubblicità il mese, e quando avremo migliorate sicuramente la vendita di provincia e di città, cose che si fanno con una certa lentezza, saremo già sulla strada più larga. Finanziariamente parlando, gli appoggi che abbiamo (.) sono stati molto (.), costanti e affettuosi, se non copiosissimi come numerario. Abbiamo da vivere giustamente, non da spendere follemente. Come intenderete né Riccardo (.), né Matilde Serao, si possono imporre con la paura, come altri s’impone. Questo non ci rassomiglia. Così possiamo, a onesta persona, chiedere onesto aiuto e offrire in ricambio, onesti servigi: e di chi non può o non vuole aiutarci, non diventiamo mortali nemici o aggressori. Così, la cerchia nostra è fatta da persone per bene: ristretta, ma coerente. Ho pensato che voi, essendo un galantuomo e un gentiluomo, apprezzando il mio lavoro, la mia abnegazione, forse vi decidevate ad appoggiarmi un poco, finanziariamente. Un’azione di mille lire, anche pagabile in due volte, non può pesarvi e accresce, per me, quella somma che fra il passato, il presente e l’avvenire, mi condurrà all’attività. Questo non sarà neppure un denaro perduto: poiché, più tardi, chi lo voglia, potrà convertire in un’azione commerciale, la somma sborsata. E moralmente il Giorno può difendere, con l’autorità che gli viene dalla sua correttezza, ogni interezza morale e ogni persona onorata ! Pensateci un poco e poi mi farete sapere qualche cosa. Vi stringo la mano cordialmente. Matilde Serao”

La presente lettera raggiunge una valutazione superiore in quanto il testo è molto interessante. Scritto in bella prosa, con notizie relative ai primi mesi vita del quotidiano ed una cortese richiesta di aiuto finanziario.

VALUTAZIONE CATALOGO: Punti 2+1 (€ 200 – 300).

Svuota

Informazioni aggiuntive

Desidero avere anche il Certificato di Autenticità

NO, Certificato semplice € 35

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Serao Matilde (1904)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Catalogo autografi
Unificato